Newsletter 84

ALLA CAMERA

PESCA Maggiore tutela per operatori e consumatori
Primo sì della Camera al testo unico sulla pesca che dopo molti anni recepisce le indicazioni dei vari  operatori del settore ittico, a partire proprio dallo snellimento burocratico e dalla semplificazione. Sono modifiche necessarie che  aggiornano la normativa in materia di pesca, danno maggior sostegno al reddito e ai lavoratori del settore e incentivano la pesca-turismo.

Speciale

CODICE ANTIMAFIA Sostegno alle imprese oneste e lotta alla criminalità organizzata
Confiscare i beni di provenienza mafiosa, prosciugare il riciclo di soldi sporchi, contrastare le mafie colpendo il loro patrimonio illecito: per il nuovo codice antimafia, approvato in via definitiva, abbiamo lavorato sulla scia della legge che porta il nome di Pio la Torre e Virginio Rognoni, e che indicò con forza l’esempio di Giovanni Falcone.

Speciale

CULTURA Più forza alle idee e alle imprese creative
Rafforzare e qualificare l’offerta culturale nazionale; promuovere e sostenere l’imprenditorialità e l’occupazione soprattutto giovanile. Questi gli obiettivi della legge approvata in prima lettura alla Camera sulla disciplina del settore delle imprese culturali e creative. Valorizziamo così lavori e professionalità che hanno al centro l’ideazione, la creazione, lo sviluppo e la diffusione, la conservazione e la valorizzazione della cultura.

Speciale

FRODI Proteggere i più deboli dalle truffe
Approvata alla Camera una nostra proposta di legge che introduce nel codice penale il reato di frode patrimoniale in danno di soggetti anziani e vulnerabili. È una legge che sta dalla parte dei più deboli spesso obiettivo di malviventi senza scrupoli. Tra le novità previste, l’arresto in flagranza di reato, pene più severe e restituzione del maltolto.

Speciale

RENDICONTO Amministrazione dello Stato
Approvato dall’Aula il disegno di legge di rendiconto generale dell’Amministrazione dello Stato per l’esercizio finanziario 2016 e le disposizioni per l’assestamento del bilancio dello Stato.

Relazione

CONI Valorizzare lo sport
Approvata in prima lettura la proposta di legge che limita a tre i mandati negli organi del Coni e delle federazioni sportive nazionali e valorizza lo sport come strumento di crescita e di socializzazione. Il mondo dello sport si arricchisce di uno strumento di primaria importanza che, tra l’altro, introduce e tutela il principio della parità di genere: è giusto che anche nello sport si ponga fine a un’ingiustificata discriminazione che per anni ha visto le donne escluse da ruoli di responsabilità e coordinamento.

RATIFICHE

L’Aula ha approvato alcuni disegni di legge di ratifica di Trattati internazionali sottoscritti dal nostro governo.

MOZIONI APPROVATE

Sono state approvate una mozione sulla situazione di crisi dello Yemen e una sul dislocamento, il trasporto e l’acquisizione di armi nucleari in Italia.

È stata approvata una mozione in merito ai criteri di ripartizione del fondo di solidarietà comunale nell’ottica della attuazione della riforma del federalismo fiscale.

QUESTION TIME

IMMIGRAZIONE Operato del ministro Minniti pienamente rispettoso dei diritti umani
In materia di immigrazione il ministro degli Interni e il governo hanno operato nel pieno rispetto dei diritti umani. È quanto abbiamo ribadito durante il question time.

Scheda

AGRICOLTURA Sostenere le imprese di giovani
Abbiamo chiesto al ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, di sostenere i giovani che intendono aprire un’impresa agricola. Secondo recenti dati di Coldiretti esiste una nuova generazione di contadini, allevatori, pescatori e pastori che non si limita a produrre alimenti “made in Italy” ma contribuisce a difendere cultura e bellezza del Paese. Noi intendiamo sostenerla.

Scheda

IN COMMISSIONE

Riordino delle concessioni demaniali, trasmesso testo modificato per il parere

Le Commissioni riunite VI Finanze e X Attività produttive hanno proseguito l’esame, in sede referente, del disegno di legge C. 4302 e delle abbinate proposte di legge C. 2142 Pizzolante, C. 2431 Abrignani, C. 2388 De Micheli e C. 3492 Nastri, recante revisione e riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo (Rel. per la VI Commissione: Pizzolante, AP-NCD-CPE; Rel. per la X Commissione: Arlotti, PD).

In particolare, si è concluso l’esame delle proposte emendative riferite al disegno di legge C. 4302. Il testo del provvedimento, così come modificato dagli emendamenti approvati, sarà trasmesso alle Commissioni competenti in sede consultiva, ai fini dell’espressione del parere.

Turismo all’aria aperta, audizione Conferenza regioni e province

La X Commissione Attività produttive ha svolto l’audizione informale di rappresentanti della Conferenza delle regioni e delle province autonome, nell’ambito dell’esame del testo unificato delle proposta di legge C. 4427 Cancelleri, C. 4435 Arlotti e 4497 Ricciatti, recante disposizioni in materia di turismo all’aria aperta e delega al Governo per la semplificazione della normativa sulla realizzazione di strutture ricettive all’aperto.

In sede consultiva, per il parere alla IX Commissione Trasporti, ha concluso l’esame del testo unificato delle proposte di legge recanti Modifiche al codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (C. 423 e abb. – Rel. Montroni, PD), esprimendo parere favorevole.

La Commissione ha svolto, su questioni riguardanti il Ministero dello sviluppo economico, le interrogazioni a risposta immediata nn. 5-12233 Galgano: Attività della centrale Enel di Bastardo; 5-12234 Benamati: Risorse per la ricerca sul sistema elettrico; 5-12235 Ricciatti: Iniziative per ilrilancio dell’acciaieria Aferpi di Piombino; 5-12236 Civati: Erogazione di finanziamenti pubblici a favore di Ericsson Telecomunicazioni Spa; 5-12237 Polidori: Prospettive produttive e occupazionali degli stabilimenti italiani di Ideal Standard International; 5-12238 Crippa: Provvedimenti a favore dell’efficienza energetica e dell’accesso all’energia da parte delle fasce deboli della popolazione. Infine ha avviato la discussione della risoluzione 7-01298 Vallascas: Cooperazione rafforzata tra Stati membri dell’Unione europea nel settore della sicurezza di alcuni prodotti di consumo.

Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni UE sulla normazione europea, iniziato l’esame

La X Commissione Attività produttive, in sede Atti del Governo, ha iniziato l’esame dello Schema di decreto legislativo per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 1025/2012 sulla normazione europea e della direttiva (UE) 2015/1535 che prevede una procedura d’informazione nel settore delle regolamentazioni tecniche e delle regole relative ai servizi della società dell’informazione (Atto n. 459 – Rel. Becattini, PD).

In sede consultiva, per il parere alla V Commissione Bilancio ha iniziato l’esame della Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza 2017 (Doc. LVII, n. 5-bis, Allegato 1 e Annesso – Rel. Taranto, PD); ha espresso un parere favorevole alla XIII Commissione Agricoltura sul provvedimento recante Disciplina della produzione, della commercializzazione e dell’etichettatura degli sfarinati integrali di frumento e dei prodotti alimentari composti con tali sfarinati (nuovo testo unificato C. 1932 L’Abbate e C. 4161 Minardo – Rel. Ginefra, PD).

Retribuzioni e compensi minimi, audizione esperti

La XI Commissione  Lavoro ha svolto le audizioni informali di rappresentanti di R.E TE Imprese Italia e di Alleanza delle cooperative italiane, di rappresentanti di ACTA, Alta partecipazione, CoLap, Confassociazioni e Confprofessioni, nell’ambito della discussione delle risoluzioni nn. 7-00847 Rizzetto, 7-00886 Cominardi, 7-01237 Baldassarre, 7-01241 Gribaudo e 7-01268 Martelli: Iniziative volte alla fissazione di retribuzioni e compensi minimi.

La Commissione ha avviato la discussione della risoluzione 7-01338 Tinagli su Interventi in materia di servizi per l’impiego e politiche attive del lavoro e la discussione congiunta delle risoluzioni 7-01279 Rizzetto e 7-01310 Simonetti, sulla Salvaguardia di lavoratrici “esodate” di Poste Italiane rispetto all’applicazione dei requisiti per l’accesso al pensionamento introdotti dal decreto-legge n. 201 del 2011).

Infine, ha svolto le interrogazioni nn. 5-11494 Ciprini: Interventi volti a garantire le prospettive occupazionali dei lavoratori della società cooperativa Mancoop Scarl e 5-12029 Patrizia Maestri: Stato di attuazione del cosiddetto “part time agevolato”, previsto dall’articolo 1, comma 284, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Licenziamento illegittimo, prosegue l’esame

La XI Commissione  Lavoro ha proseguito l’esame in sede referente dei provvedimenti recanti Modifiche alla legge 20 maggio 1970, n. 300, e altre disposizioni concernenti la tutela dei lavoratori dipendenti in caso di licenziamento illegittimo (C. 4388 Laforgia e C. 4610 Airaudo – Rel. Di Salvo PD).

Inoltre si è riunita in sede di comitato ristretto per l’esame delle abbinate proposte di legge C. 556 Damiano, C. 2210 Baldassarre e C. 2919 Placido recanti Modifiche all’ordinamento e alla struttura organizzativa dell’Istituto nazionale della previdenza sociale e dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro – Rel. Di Salvo PD).

In sede consultiva, ha inoltre espresso parere favorevole alle Commissioni riunite II Giustizia e XII Affari sociali sul testo unificato recanteDisposizioni in materia di legalizzazione della coltivazione, della lavorazione e della vendita della cannabis e dei suoi derivati (C. 76 Realacci e abb. – Rel. Patrizia Maestri, PD).

La Commissione  ha esaminato le interrogazioni nn. 5-12159 Simonetti: Attuazione delle disposizioni della legge di bilancio 2017 in materia di cumulo gratuito dei contributi versati dagli iscritti alle gestioni previdenziali dei liberi professionisti; 5-12176 Miccoli: Tutela lavoratori impiegati nel servizio di contact center della società Infocamere a seguito dell’esternalizzazione del medesimo servizio e 5-12254 Cozzolino: Produttori di assicurazioni di terzo e quarto gruppo che non hanno provveduto all’assicurazione obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti degli esercenti attività commerciali.

TERRITORIO

UniRimini, importante che istituzioni e imprese mantengano l’impegno

La crisi che si è determinata a partire da quella finanziaria e bancaria ha determinato una drastica diminuzione di contributi che rischia di ridimensionare l’attività degli atenei. Per l’Università di Rimini sarebbe letale un disimpegno nei confronti di UniRimini da parte delle istituzioni e delle imprese del territorio, a maggior ragione in un contesto in cui il sistema bancario locale, a partire dalla Fondazione Carim, ha sempre assicurato un contributo notevole alla società di gestione del polo riminese.

Continua a leggere

Approvati i provvedimenti per il settore ittico e della pesca

La Camera ha approvato ieri pomeriggio le deleghe al Governo per il riordino e la semplificazione normativa nel settore ittico e per le politiche sociali nel settore della pesca professionale. “Si tratta di misure attese dal comparto della pesca – spiega il deputato Pd romagnolo Tiziano Arlotti -, che da anni vive una crisi strutturale, causata dagli elevati costi di produzione, dalla diminuzione della capacità di pesca dovuta a ragioni di sostenibilità ambientale e dalla crisi di mercato.

Continua a leggere

Sostegno ai piccoli comuni, approvata la legge

Via libera definitivo alla legge a sostegno dei piccoli comuni. Con 205 voti a favore, nessuno contro e 2 astenuti, il Senato ha approvato il ddl n. 2541 sulle misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni, nonché disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei loro centri storici. “Un provvedimento che in provincia di Rimini interessa 13 municipi

Continua a leggere

Ape sociale, verso una soluzione per i frontalieri

L’Inps sta valutando la possibilità di fare accedere all’Ape sociale anche chi ha una contribuzione previdenziale all’estero. Lo ha annunciato questa mattina il sottosegretario al Lavoro e Politiche sociali Luigi Bobba rispondendo in XI Commissione lavoro della Camera all’interrogazione presentata dal deputato Pd romagnolo Tiziano Arlotti.

Continua a leggere

Abbattere le barriere sarà più semplice

Finalmente un unico regolamento per superare la frammentazione della normativa sulle prescrizioni tecniche per l’abbattimento delle barriere architettoniche. La Camera ha approvato ieri in prima lettura la proposta di legge in materia, che interessa tutti gli edifici pubblici e privati e gli spazi e servizi pubblici o aperti al pubblico, o di pubblica utilità.

Continua a leggere

Questa voce è stata pubblicata in Newsletter. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.