Con il ministro Minniti per un Patto per la sicurezza di nuova generazione per l’area riminese

Il deputato Pd romagnolo Tiziano Arlotti ha incontrato questa mattina a Roma il ministro dell’Interno Marco Minniti insieme al sindaco di Rimini Andrea Gnassi. Tema dell’incontro l’annosa questione del trasferimento della nuova sede della Questura in via Ugo Bassi, pronta fisicamente da oltre 10 anni ma mai operativa a causa di un contenzioso senza fine tra Stato e privato realizzatore. Si è affrontato inoltre il tema, più volte sollevato anche dal deputato, del passaggio di categoria della Questura riminese, un innalzamento dalla fascia C alla fascia B che porterebbe ad avere incrementi strutturali e permanenti di mezzi e di organico per la Polizia. Elemento decisivo per una realtà particolare come l’area riminese (340 mila residenti, ma oltre 25 milioni di presenze turistiche all’anno tra pernottamenti e escursionisti, oltre mille eventi), per cui l’attuale classificazione risulta inadeguata alle caratteristiche e alle specificità del territorio.
Durante l’incontro, durato circa due ore, sono stati approfonditi tempi e modalità di tutte le questioni rappresentate, riguardanti la complessità di un’area e di un distretto turistico come quello riminese.
Il Ministro Minniti, che conosce la situazione locale, ha raccolto queste indicazioni, proponendo una soluzione strutturale “per uscire dalla contingenza delle singole questioni e dare una risposta sinergia e unitaria come Stato, istituzioni nazionali e locali e come sistema Italia” alle esigenze dell’intero territorio della costa.
Il ministro infatti ha annunciato che entro Natale sarà personalmente a Rimini per sottoscrivere con le istituzioni locali e gli organi di Stato, il primo e sperimentale ‘Patto sulla sicurezza di nuova generazione per l’area riminese’, che farà da apripista ad altri accordi similari specificatamente dedicati alle realtà territori a fortissima attrattività turistica. In esso, ha detto Minniti, convergeranno tutte le azioni, le iniziative, i progetti e i percorsi che definiscono il tema sicurezza in un’area omogenea come quella riminese.
In sintesi: i programmi di riqualificazione urbana (es. bando delle periferie); gli atti amministrativi che porteranno entro il 2019 nuovi organici di polizia, sulla base del recente inserimento nella legge di Stabilità del completamento nazionale degli organici; il completamento delle procedure per il trasferimento entro il 2019 nella nuova ‘Cittadella della Sicurezza’ in via Ugo Bassi della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale.
Questo e altro verrà convogliato nell’innovativo ‘Patto sulla sicurezza di nuova generazione per l’area riminese’ che verrà personalmente presentato e sottoscritto dal ministro Minniti entro il mese di dicembre.

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.