Approvata la riforma del diritto fallimentare

Il Senato ha approvato con 172 voti e 34 contrari la legge delega per la riforma del diritto fallimentare, datato 1942. Un contributo per un’economia più sana che aiuterà la crescita, a conclusione di un iter relativamente breve della legge, cui ora dovranno seguire i decreti legislativi di attuazione entro 12 mesi.
La riforma, importante anche per l’economia del nostro territorio, introdurrà tra le altre cose meccanismi di allerta per impedire alle crisi aziendali di diventare irreversibili e ampio spazio agli strumenti di composizione stragiudiziale per favorire le mediazioni fra debitori e creditori per gestire l’insolvenza.

Dossier

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.